Il Dipartimento della Protezione Civile può concedere alle organizzazioni di volontariato iscritte nell’ elenco nazionale dei contributi per potenziare attrezzature e mezzi, migliorare la preparazione tecnica e formare i cittadini. I contributi sono concessi nei limiti degli stanziamenti destinati allo scopo.
La concessione di contributi è prevista dal Decreto n.194/2001 del Presidente della Repubblica, che tutela e promuove la partecipazione delle organizzazioni di volontariato a tutte le attività di protezione civile e ne disciplina ogni aspetto.
Il Decreto prevede che le domande per la concessione dei contributi siano presentate entro il 31 dicembre di ogni anno sulla modulistica allegata al Regolamento e che i contributi siano erogati nel rispetto di criteri generali definiti d’intesa tra lo Stato e le Regioni.
Il 194/2001 precisa anche la documentazione da allegare alle domande; gli obblighi ai quali sono soggetti i beneficiari dei contributi; le disposizioni in materia di accertamenti per verificare l’effettivo potenziamento delle attrezzature, dei mezzi e delle strutture in conformità ai progetti finanziati.
I criteri di ripartizione dei contributi definiti d’intesa con la Conferenza unificata restano in vigore per un triennio.
Quelli attualmente in vigore sono relativi al triennio 2013-2015 (pubblicati nella Gazzetta Ufficiale del n. 261 del 7 novembre 2013).