Adunata alpini protezione civile

alpini2015
Febbraio 2015
Cuneo – Anche per la protezione civile l’adunata degli alpini a Cuneo è stata un motivo di grande lavoro, ma soprattutto di soddisfazione e di orgoglio.

 

 

 

 

Operazione Langa Pulita –  Un grande evento

langapulita

Aprile 2007
Dogliani – In una giornata quasi estiva si è svolta domenica 15 Aprile l’operazione Langa Pulita. Un successone per questa terza edizione che si è differenziata dalle due precedenti in quanto organizzata a livello intercomunale.
Con la collaborazione del Coordinamento Provinciale di Cuneo si è raggiunta una forza lavoro di 165 volontari provenienti dai comuni di Belvedere Langhe, Bossalasco, Carrù, Castellino Tanaro, Cherasco, Cigliè, Cissone, Clavesana, Farigliano, Narzole, Nucetto, Piozzo, Pocapaglia, Roccaforte Mondovì, Roddino, San Michele, Sanfrè, Santa Vittoria d’Alba, Somano, Torre Mondovì, Vicoforte, Villanova Mondovì e Proteggere Insieme di Alba.
Sono intervenuti per la manifestazione l’Assessore Regionale alla Montagna e Foreste della Regione Piemonte Bruna Sibille, Il Dirigente del Dipartimento Regionale di Protezione Civile il Dott. Geol. Andrea Lazzari, il funzionario Regionale di Protezione Civile Dott. Barbero, l’Assessore Provinciale Angelo Rosso, il Presidente del Coordinamento Dott. Gagna ed i sindaci dei gruppi intervenuti.
E’ stata effettuata la messa in sicurezza del Rio Argentella e Rio Riavolo: in questi ambiti è stata effettuata la ripulitura dagli arbusti, dai rami e dagli alberi, che, in caso di piena, avrebbero potuto ostruire il corso dell’acqua.
Per quanto riguarda il Torrente Rea, sono stati eliminati i rifiuti solidi urbani e la ripulitura degli arbusti, non trascurando l’habitat della fauna selvatica presente nella zona.
Tre le squadre che hanno effettuato un lavoro di bonifica delle banchine stradali verso Farigliano e la circonvallazione del paese.
L’intervento che più ha dato soddisfazione è sicuramente stato il recupero del bosco del Parco Robinson, sito nelle vicinanze dello sferisterio comunale, con un opera di sfoltimento della vegetazione.
Successivamente i volontari Doglianesi realizzeranno all’interno, un sentiero paesaggistico per poi procedere nei lavori di recupero del rudere presente all’ingresso del parco. Questo importante progetto viene realizzato per volontà della Signora Peisino Albertina, che nel 1973 donò questa porzione di terreno di 8.800 metri quadrati al Comune di Dogliani. Una possibilità futura in più per tutti i Doglianesi per una passeggiata a contatto della natura senza dimenticare un mini parco divertimenti per i bambini nelle vicinanze del paese.
Il risultato è sicuramente soddisfacente per l’enorme quantità di lavoro svolto nell’intera giornata e spiega il Coordinatore del Gruppo di Volontari Doglianese, Attilio Pecchenino ma una vera sorpresa è stata arrivare alla terza nostra edizione e, dopo fatica e perseveranza, poco per volta, avere le prime soddisfazioni. Anche se la quantità di rifiuti raccolti nelle ultime uscite è ancora notevole, si iniziano a notare i primi miglioramenti.
Possiamo dunque dire che siamo sulla strada giusta anche se il lavoro da fare è ancora molto, ma non si ha nessuna intenzione di fermarsi perché ormai è diventata una sfida, ecco il perché dell’organizzazione di questo grande evento.
E’ stato un onore fare consegnare gli attestati di partecipazione ai gruppi partecipanti dall’Assessore Bruna Sibille e dal Presidente del Dipartimento regionale Dott. Lazzari. Ringrazio per la loro presenza tutte le autorità intervenute, i Volontari di Dogliani che hanno gestito al meglio tutta l’organizzazione, in particolare Sandrone Daniela e Altare Angelo, e tutti i 165 Volontari intervenuti. L’intenzione e la speranza dei Volontari Doglianesi – continua Pecchenino – è di coinvolgere le Amministrazioni dei Comuni limitrofi per un’estensione capillare dell’iniziativa, ricordando che un ambiente pulito è turismo, salute e cultura!!!