P.A.S.S.

Home / P.A.S.S.
Il P.A.S.S. è un’alternativa ad un distretto sanitario che si sviluppa su una superficie di 3500 mq dove vengono collocati ambulatori di medicina generale, prestazioni infermieristiche, pediatriche, ginecologiche, servizi di farmacia, ambulatori per le sedute degli psicologi, degli assistenti sociali e dei veterinari. Viene impiegato in assenza dei servizi classici di un distretto sanitario.
Il P.A.S.S. si compone di container, perfettamente attrezzati e da tende gonfiabili di grande dimensione; un complesso per accogliere le popolazioni colpite da catastrofi naturali, terremoti, alluvioni, tsunami.
Il P.A.S.S. opera in Italia e in Europa. Non è un ospedale da campo.
Il P.A.S.S. dopo essere stato allestito, viene consegnato alle ASL locali che provvedono al personale medico sanitario, durante il periodo di funzionamento.
Il P.A.S.S. durante la sua operatività è gestito a livello logistico dai volontari della Protezione Civile del presidio territoriale di Cuneo.
Collaudato nell’ esercitazione delle Regione Piemonte denominata “magnitudo 5.5” nel 2016, è stato impiegato a Norcia per gli eventi sismici 2016 dell’Italia centrale.
– Panoramica del P.A.S.S. –
– Esterno container –
– Interno studio –
Nel 2016/2017 per l’emergenza terremoto in centro Italia il P.A.S.S. è stato impiegato a Norcia dal 1° novembre 2016 al 27 gennaio 2017.
Rapidità di intervento un fattore vitale nelle emergenze
1° novembre 2016
  – H 10,10    preallarme
  – H 11,30    allarme confermato
  – H 13,30    62 volontari precettati si presentano al coordinamento
  – H 14,00    inizio operazioni di carico
  – H 16,30    colonna mobile pronta a partire con 22 automezzi
  – H 18,30    ordine di partenza da parte della Regione Piemonte
Fossano Norcia viaggio di 620 Km
– 2 novembre 2016
  – H 05,00    la colonna mobile arriva a Spoleto
  – H 06,00    il nucleo di valutazione arriva a Norcia
  – H 08,00    la colonna mobile entra nel campo sportivo di Norcia, destinato ad ospitare il P.A.S.S.
  – H 19,00    la struttura del campo è posizionata
– 3 novembre 2016
  – H 07,00    si collegano gli impianti di forniture elettriche, idriche, fognarie e rete a fibra ottica
  – H 19,30    Il P.A.S.S. è consegnato all’ ASL Umbria 2
– Terremoto, zona rossa –
– Terremoto, zona rossa –
– Triage –
– 10        container attrezzati, tre grandi tende gonfiabili, due magazzini
– 200      metri cubi di materiale stabilizzante per il sottofondo
– 900      metri di linee elettriche
– 150      metri di tubature idriche
– 90        metri di rete fognaria
– 300      metri di rete di fibra ottica
– 200      metri di recinzione
– 700      metri quadri di pavimento plastico
– 63        volontari
– 22        automezzi
– 5          macchine operatrici
– 27000 chilometri
– 70        volontari nell’ arco temporale di insediamento per il presidio
– 10        sopralluoghi del gruppo di logistica sanitaria

P.A.S.S – Il caso Norcia – La popolazione e gli animali trovano soccorso

– 5.000    visite presso l’ambulatorio di medicina generale
– 1.000    pazienti seguiti dal consultorio
– 1.500    sedute degli assistenti sociali
– 2.500    pazienti in osservazione presso il CIM
– 1.500    visite per bambini in osservazione presso il servizio pediatrico
– 2.500    interventi del servizio veterinario
– Popolazione –
– Volontari –
– Popolazione –